Modificare il file hosts

Prima ancora di richiedere la variazione del puntamento del dominio sui DNS, per verificare che un sito sia correttamente configurato su un server dedicato  è possibile utilizzare un espediente: una modifica provvisoria del file “hosts”. Il file hosts sostituisce la funzione dei DNS: permette infatti di associare ad un hostname (ad esempio www.dominio.ext) uno specifico indirizzo IP;  tale associazione ha effetto solo sul PC su cui si effettua l’operazione.

Vediamo come operare in merito:

abbiamo bisogno dell’indirizzo IP del server, del nome del dominio da puntare l’accesso ed il file HOSTS dove apportare le modifiche. Il percorso di quest’ultimo è:

C:\Windows\System32\drivers\etc\hosts

Da Windows Vista in poi, per poter apportare modifiche bisogna editarlo con i diritti di amministratore, quindi avviate il programma “Blocco Note” cliccando col tasto destro del mouse e selezionate “Usa come amministratore” e cercate il percorso del file innanzi citato

esempio file hosts

Inserisco l’indirizzo IP del server ed il nome del dominio (un solo nome per riga). Salvo e chiudo il file. 

La modifica ha effetto immediato sul sistema: www.dominio.ext punta sull’indirizzo IP indicato. Ricordatevi, terminate le prove, di cancellare la riga aggiunta al file hosts.